Seguici su :
 
Ricerca prodotti
Eventi
Iscriviti alla newsletter
 
 
Storia

 

La SMEC    è stata costituita  nel 1973  tra tre giovani  amici accomunati dalla passione per l’attività di  carpentiere e serramentista infatti il nome (S.ME.C)  fu scelto  quale acronimo di  Serramenti Metallici Carpenteria.

Nel 1981  due dei tre soci iniziali ( il Sig. Martinelli Loris ed il Sig. Ferrari Camillo, tutt’oggi presenti in azienda ) decidono di trasformare la società di fatto in società in nome collettivo specializzandosi  nella produzione di serramenti ed infissi in alluminio e nella produzione di portoni e cancelli in acciaio.

Nel giugno del 1985 l’attività viene trasferita a Soliera nell’attuale sede che subirà nei decenni un graduale ampliamento fino All’ estensione attuale di circa 1200mq.

A partire dalla seconda metà degli anni ottanta, grazie all’accordo commerciale stipulato con la Orsogril (azienda leader a livello internazionale nella produzione del grigliato elettrofuso), l’attività della SMEC  si specializza nel commercio ma soprattutto nella  lavorazione e trasformazione del grigliato elettrofuso per ottenere  nello specifico recinzioni, cancelli  per l’edilizia civile ed industriale.

In quegli anni SMEC inizia un graduale e costante investimento in attrezzature e macchinari per la lavorazione del ferro e dei tappeti di grigliato elettrofuso, ciò le permette non solo di automatizzare e consolidare l’attività principale (la produzione di strutture metalliche, recinzioni e cancelli su commessa) ma di inserirsi in un settore nuovo quello dell’arredamento urbano, sempre impiegando materiali ferrosi.

Partendo dalla creatività di uno dei soci, il Sig. Martineli Loris,  e sfruttando le potenzialità offerte dalle macchine piegatrici nasce la panchina in grigliato elettrofuso e successivamente nel corso degli anni, fino ad oggi,  altre linee di sedute, portabiciclette, cestini portarifiuti, transenne, dissuasori, pensiline per la fermata dell’autobus.

L’arredo urbano porta SMEC a farsi conoscere fuori dagli ambiti provinciali e a sviluppare una politica commerciale sfruttando principalmente due canali: il primo le fiere campionarie e di settore ed il secondo una   rete di agenti concentrati in alcune regioni del Nord Italia.

Con l’inizio degli anni ‘ 90, SMEC, trasformatasi in società a responsabilità limitata, acquisisce  commesse  sempre più complesse  che la portano a lavorare per alcune grandi imprese italiane  grazie alle quali SMEC farà dell’attività di  ricerca e sviluppo  sui materiali,  sulle tecniche costruttive e sul disegno industriale un ulteriore fase di crescita.

Alle soglie dei quarant’anni di attività SMEC ha deciso di investire in modo più incisivo nella qualità e nell’innovazione di processo : da circa sei  anni certifica i cancelli manuali secondo la direttiva   Prodotti da Costruzione 89/106/CE e alle norme UNI EN 13241-1 Porte e Cancelli.

Dal 2013 TUV ha certificato il proprio sistema di gestione della qualità secondo la la norma UNI EN ISO 9001 e il proprio sistema di gestione della qualità per le saldature secondo la norma UNI EN ISO 3834:2.

Dal 2014 ha ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture Italiano la certificazione di Centro di Trasformazione dell'Acciaio :n questo modo potrà fornire al cliente manufatti in acciaio corrispondenti alle norme sulle costruzioni e tutelare maggiormente le esigenze dei propri partner nell’edificazione di fabbricati e di strutture portanti in acciaio come ad esempio le pensiline per le fermate autobus o bici.